Perché Dolomiti Booking?

dolomiti-booking2

Perché Dolomiti Booking?

Vent’anni di Dolomiti Booking

Dolomiti Booking nasce nel 2002, anche se in realtà era prima inglobato in Dolomiti Network già dal 1998 ed ancora prima in un sito sperimentale che si chiamava “Ufficio Turistico Virtuale” nel 1996 (in copertina una delle vecchie versioni di Dolomiti Booking del 2010). Parliamo quindi di 20 anni di web, quando molti non sapevano ancora cosa fosse internet e si viaggiava a pochi KBit e soprattutto molto prima della nascita di siti ormai famosi che si occupano di ricettività alberghiera, come Booking.com, Expedia, Tripadvisor, Trivago e tanti altri. Infatti il modo di scegliere una vacanza e di prenotare un albergo è cambiato tantissimo in questi anni. Se negli anni 90 era il Fax lo strumento principale, questo piano piano è scomparso lasciando posto alle e-mail. Il Dolomiti Booking era quindi pronto ad intercettare il flusso turistico del web in Val di Fassa in quei anni.

Molto è invece cambiato negli ultimi 5 anni, quando il mercato dei leader della prenotazione on-line si è rafforzato e sono nati altri giocatori in questo mercato, come per esempio il più recente Airbnb che si occupa delle prenotazioni di appartamenti turistici. Quindi molti si chiederanno qual è il compito di Dolomiti Booking, visto ormai il proliferare di portali di prenotazione mondiali? Il nostro sito non si è mai occupato di prenotazione, ed è stata una nostra scelta, quella di lasciare l’onere della prenotazione direttamente all’albergatore. E non vogliamo neanche lontanamente entrare in concorrenza con colossi che hanno milioni di dollari a disposizione solo per fare advertising. Quello che il Dolomiti Booking ha sempre invece offerto è stata una vetrina di strutture. Una vetrina accompagnata da una “Scheda Informazioni” il cui contenuto, la richiesta dell’ospite, veniva direttamente smistata agli alberghi. Ma come raccontano in questo articolo, la “Scheda Info” non c’è più, o meglio c’è ancora, ma ha una funzione completamente diversa. Non più quella di smistare la richiesta dell’ospite su una miriade di strutture, ma raccogliere l’esigenza dell’ospite e guidarlo nella scelta giusta, senza che vi siano algoritmi o procedure automatizzate, ma con un approccio Human to Human. E’ questo uno dei nostri punti di forza del Dolomiti Booking, anche se non l’unico.

L’albergatore medio usa i grandi portali come Booking.com con una certa diffidenza, per il semplice motivo di dover pagare una commissione al portale. Commissione elevata, tra il 15% ed il 20% e che si traduce in un minor guadagno o in certi casi in minori servizi. Diciamolo, l’albergatore è contento quando un cliente prenota direttamente. In quel caso sarete trattati con un occhio diverso, avete maggiori attenzioni e sicuramente il vostro soggiorno sarà più apprezzato. Ecco perché il Dolomiti Booking continuerà ad offrire un servizio di vetrina e lascia la prenotazione direttamente nelle mani dell’albergatore, senza costi aggiuntivi, senza commissioni o altro.

Tags:, , , , , , , , ,

Post Discussion

Be the first to comment “Perché Dolomiti Booking?”